Venerdi 9 Dicembre

MotoGp, Pedrosa preoccupato: “siamo in ritardo, Ducati e Suzuki invece volano”

LaPresse/REUTERS

Il pilota della Honda esprime la sua preoccupazione in vista dell’esordio in Qatar

Quando manca ormai solo una settimana all’inizio della nuova stagione di MotoGp, in casa Honda la preoccupazione supera il livello di guardia, a causa dei risultati altalenanti ottenuti durante i test pre-stagionali.

dani pedrosaNon è stato il precampionato che sognavo – confida Dani Pedrosa a motogp.com – abbiamo faticato molto a cercare di far funzionare la moto con le nuove gomme e la rinnovata elettronica, ma non siamo riusciti a essere pienamente a posto per la prima gara. Al momento noi siamo dietro, dobbiamo fare un passo alla volta e speriamo di ottenere presto qualche risultato per tornare alla piena competitività“. Ducati e Suzuki iniziano a fare paura, Pedrosa avverte il pericolo: “la Ducati è un po’ in vantaggio con l’elettronica perché deriva dalla loro tecnologia del passato e noi quindi abbiamo bisogno di recuperare il ritardo. Ci serve un po’ più di tempo, dobbiamo spingere per essere veloci come loro e assestare la moto in modo da sfruttare l’elettronica nel modo migliore“.