Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Marquez rivela: “in Qatar sarà dura, ma sono pronto a lottare”

Il pilota spagnolo analizza l’esordio in Qatar, sottolineando come quello di Losail non sia un circuito adatto alla Honda

Se la Yamaha sembra essere pronta per il debutto in Qatar, la Honda continua ad interrogarsi sui limiti palesati dalla moto e sul livello di sviluppo raggiunto in vista del primo week-end di questa nuova stagione di MotoGp.
LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Marc Marquez, tuttavia, non vede l’ora di scendere in pista per iniziare la caccia al titolo mondiale: “finalmente si riparte non vedevo l’ora. Nell’ultimo test qui a Losail, due settimane fa, abbiamo fatto grandi progressi con la messa a punto e a fine prove mi sentivo veramente a mio agio con la moto, soprattutto nell’ultimo run. È una cosa positiva per la gara, anche se non siamo ancora dove vorremmo e abbiamo margini per migliorare. La pista non è la migliore per la nostra moto e dovremo lottare molto. Quest’anno ci sono alcune variabili non ancora del tutto prevedibili, come l’usura dei pneumatici sulla distanza e il comportamento della moto con la nuova elettronica, ma in Honda si lavora duro e guardo avanti con ottimismo“.