Domenica 11 Dicembre

MotoGp, la KTM fa sul serio in vista del debutto di Losail

LaPresse/Efe

Soddisfatto del livello raggiunto dalla moto è Mika Kallio che esprime tutta la sua fiducia in vista dell’esordio in Qatar

La KTM si prepara al debutto in MotoGp mettendo a punto le ultime componenti installate sulle moto di Mika Kallio e Randy de Puniet che, in questa stagione, proveranno a regalare alla casa austriaca un salto di qualità.

KTM RC16 MotoGp (3) I test svolti sul circuito Ricardo Tormo di Valencia hanno permesso di sviluppare maggiormente la RC16 che, già da quest’anno, verrà usata in alcuni Gran Premi. “Devo fare i complementi a entrambi i piloti e alla squadra che ha gestito tutto estremamente bene in questi giorni resi difficili dalle avverse condizioni meteorologiche” confida Mike Leitner, responsabile del progetto KTM Racing in MotoGp. “Siamo stati in grado di effettuare buoni test e lavorare in varie direzioni. Per quanto riguarda le prestazioni abbiamo fatto un netto cambio di passo rispetto ai test del novembre scorso sempre sul circuito di Valencia”. Anche le impressioni di Mika Kallio lasciano ben sperare in vista del futuro: “ho trovato alcuni spunti interessanti durante l’ultimo giorno di test e scoperto dei particolari importanti da sistemare che abbiamo ottimizzato – spiega il pilota KTM –  Nel frattempo abbiamo anche lavorato con esito positivo sull’elettronica; pur avendo perso la prima giornata di prove a causa della pioggia, siamo riusciti a portare a termine tutto il lavoro programmato. Mi sento più a mio agio sulla moto e passo dopo passo stiamo raggiungendo la preparazione ideale”.