Sabato 10 Dicembre

MotoGp – Caso Ezepeleta, la Dorna non ci sta: “accuse infondate e false”

Action Press/LaPresse

Con un duro comunicato, la Dorna ha respinto tutte le accuse mosse nei confronti di Ezpeleta dall’imprenditore torinese Pier Carlo Bottero

Dopo la bufera che ha colpito Carmelo Ezpeleta riguardo la denuncia presentata presso la Udiencia National di Madrid dall’imprenditore torinese Pier Carlo Bottero, titolare della Sports and Events Logistics (Sel), la Dorna è voluta intervenire nella vicenda definendo “manifestamente false ed infondate” le accuse rivolte al proprio numero uno.

ezpeleta Come si legge nel comunicato pubblicato dalla società che detiene i diritti della MotoGp, Dorna afferma “di non essere a conoscenza di una denuncia presentata contro di essa o contro il signor Ezpeleta o altro dei propri amministratori” con l’aggiunta che “nel 2014 ha concluso il rapporto commerciale con Sel per ragioni imprenditoriali fondate. Il tribunale di Torino ha respinto, definendola infondata, la causa intentata nel 2015 dalla Sel contro Irta (l’associazione dei team) per violazione delle regole della libera concorrenza nella MotoGP. Avendo tutte le società di Dorna pagato le tasse nelle rispettive giurisdizioni europee, senza alcuna esenzione o rimborso, le presunte accuse di Sel e di Bottero sono manifestamente infondate e false. Abbiamo già dato mandato ai propri legali di studiare ed esercitare tutte le azioni legali appropriate – conclude la Dorna – per difendere gli interessi e la reputazione della società e dei propri dirigenti”.

Ecco i sei punti del comunicato della Dorna:

1) Dorna non è a conoscenza di denunce presentate contro di lei o contro Carmelo Ezpeleta o qualsiasi dei suoi amministratori.

2) Nel 2014 Dorna ha concluso il rapporto di collaborazione con Sel per ragioni imprenditoriali, sostituendo Sel con un’altra azienda.

3) Il Sig, Pier Carlo Bottero (Sel) aveva minacciato che in caso di mancato rinnovo del contratto, avrebbe avviato tutti i procedimenti legali tramite le autorità garanti della concorrenza, le autorità fiscali e i media.

4) Il ricorso presentato a Torino nel 2015 da Sel contro l’IRTA (associazione dei Team), dove Sel sosteneva che era stato violato il suo diritto di competere liberamente sul mercato era stato respinto in quanto infondato, con l’imposizione di costi.

5) Dorna, avendo dichiarato e pagato tutte le tasse nelle rispettive giurisdizioni europee, ritiene infondate e false le denunce di Sel e di Bottero.

6) Carmelo Ezpeleta e la Dorna hanno già dato mandato ai propri legali per studiare e esercitare tutte le azioni legali appropriate per difendere i loro interessi contro manifestazioni abusivi e/o calunniose di Pier Carlo Bottero D., SEL o qualsiasi terza parte che leda l’immagine, il prestigio e l’onore della società e dei suoi dirigenti.