Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Bradley Smith esalta i team satelliti: “inizialmente potremo lottare per la vittoria”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota della Yamaha Tech 3 fissa l’obiettivo stagionale che sarà quello di migliorare il piazzamento dello scorso anno

Sorprese e spettacolo saranno gli ingredienti principali dei primi Gran Premi della nuova stagione di MotoGp. A contendersi la vittoria non saranno solo i piloti delle moto ufficiali, ma anche quelli dei Team Satelliti che, grazie alla nuova centralina e alle gomme Michelin, potranno mettere i bastoni tra le ruote ai soliti noti.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

A pensarla così è Bradley Smith, pilota della Yamaha Tech3: “penso che nelle prime cinque gare ci sia questa possibilità, dopo i team factory completeranno lo sviluppo – dice Smith – ad esempio Rossi e Lorenzo avranno delle novità tecniche per le quali noi dovremo attendere e aumenteranno il loro vantaggio. Il mio obiettivo, quindi, è cercare di competere con i big all’inizio della stagione, poi, quando arriveranno gli sviluppi, dovrò saper aspettare il mio turno. L’anno scorso ho disputato una buona stagione ma adesso elettronica e gomme cambieranno un po’ tutto, i risultati del 2015 non possono fare da riferimento. Certo il mio obiettivo è essere di nuovo il primo dei piloti “non ufficiali”. Infine sulla classifica generale Smith sottolinea:vorrei ripetere il piazzamento dell’anno scorso, e arrivare tra il sesto e l’ottavo posto in classifica piloti“.