Lunedi 5 Dicembre

Moto Gp, Meregalli svela la tattica dell’ultimo giorno di test in Qatar: “ecco cosa farà Vale”

LaPresse/Simone Rosa

Massimo Meregalli tra soddisfazioni e lavoro da svolgere: il team Manager Yamaha spiega come si comporteranno oggi in pista Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

Ultimo giorno di test in Qatar per i piloti della Moto Gp. Valentino Rossi, Jorge Lorenzo e colleghi scenderanno in pista per l’ultima volta prima dell’esordio stagionale previsto per il 20 marzo proprio sul circuito di Losail. Giornate tutto sommato positive per i piloti Yamaha. Nonostante l’ottavo posto di ieri di Valentino Rossi, il pilota di Tavullia e tutto il team sono soddisfatti del lavoro svolto finora.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

La moto si è dimostrata bilanciata in tutti i circuiti, quindi per noi sono state informazioni molto importanti, avevamo magari qualche dubbio che ci siamo tolti subito sin dal primo test“, ha spiegato Massimo Meregalli, team manager Yamaha. “Il lavoro che dovremmo fare questo tardo pomeriggio con entrambi i piloti è un lavoro di finitura sui setting sperando che il circuito sia in condizioni leggermente migliori rispetto a quelle di ieri, per avere un po’ di grip in più che a noi è mancato ieri. dopo di che cercheremo di fare un time attack e una simulazione specialmente da parte di Vale perchè ancora in questi tre test non l’ha mai fatta“, ha aggiunto il team manager del team di Iwata. “La decisione importante è stata quella della ciclistica versione 2015 perchp ci ha permesso di concentrarci maggiormente sullo sviluppo dei software e cercare di vestire la nostra moto alle nuove gomme Michelin. E’ stata una decisione non facile da prendere ma che secondo me ripagherà“, ha aggiunto Meregalli.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Vinales si è dimostrato veloce in tutti e tre i test, qui non me l’aspettavo essendo una pista molto veloce, sarà sicuramente uno del gruppo. Noi non spicchiamo di velocità massima, Ducati è molto più veloce rispetto alla nostra moto, noi siamo molto simili alla Honda, sotto questo aspetto dovremmo lavorarci anche se non è facile“, ha concluso il team manager Yamaha.