Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Loris Capirossi: “Valentino non farà più sconti!”

LaPresse/Simone Rosa

Le sensazioni di Loris Capirossi alla vigilia dell’esordio stagionale di Moto Gp

La stagione 2016 di Moto Gp entra nel vivo: dopo la conferenza stampa andata di scena ieri, oggi i piloti scendono finalmente in pista per le prime prove libere dell’anno. Un Mondiale, questo, che si prospetta appassionante e ricco di emozioni. Ne è sicuro Loris Capirossi, ex pilota motociclistico, rappresentante dei piloti in Direzione Gara e commentatore: “sarà una stagione meravigliosa, ma lo spettacolo va gestito e tutelato, con un meccanismo inedito di dieci punti di penalizzazione invece di quattro, e con meno discrezionalità nei giudizi. Comportamenti scorretti verranno sanzionati costantemente, non solo quando si va oltre la soglia del rischio o del ridicolo, i piloti lo sanno, l’aria è già cambiata”, ha dichiarato a Il Messaggero.

LaPresse/Efe

LaPresse/Efe

Dopo quanto accaduto lo scorso anno la paura di vedersi ripetere scontri come quelli di Sepang, quel che è certo, per Capirossi, è che ormai tra Rossi e Marquez non ci sarà più un rapporto umano: “nei test di dieci giorni fa qui in Qatar il clima era tranquillo, ma escludo possa esserci un rapporto umano tra Marc e Rossi in futuro. Valentino vuole vincere e può farcela, finora è stato attento, dubito farà mai più sconti”, ha spiegato Loris. Capirossi infine esprime il proprio parere riguardo lo stato delle moto, la Yamaha è nettamente in vantaggio sulle altre, mentre la Honda è palesemente indietro: “la Yamaha è decisamente la moto più bilanciata del lotto, il team è già pronto per il mondiale in chiara posizione di vantaggio sugli altri. Jorge ha lavorato bene, Valentino ha lavorato a lungo sul passo di gara, imparando il comportamento dei nuovi pneumatici Michelin fin nei minimi dettagli.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Invece quei pochi buoni tempi fatti registrare, Marquez li ha cercati, sono episodi. Honda è in ritardo forte, ha preso sotto gamba la rivoluzione della centralina unica e il motore, che dovrà utilizzare per tutta la stagione, non è affatto apposto con la potenza. Parte male”, ha concluso Capirossi.