Sabato 10 Dicembre

Moto Gp: le sensazioni di Valentino Rossi in Qatar e sul rinnovo con la Yamaha…

LaPresse/Reuters

Valentino Rossi soddisfatto del lavoro svolto in pista oggi nella prima giornata di test in Qatar

Giornata di test oggi in Qatar per i piloti di Moto Gp. E’ iniziata oggi infatti sul circuito di Losail l’ultima sessione di test in vista dell’esordio stagionale previsto proprio su questa pista per il prossimo 20 marzo. Protagoniste assolute le Yamaha di Jorge Lorenzo, ancora una volta il più veloce, e di Valentino Rossi, che chiude la prima giornata col terzo miglior tempo alle spalle di un eccellente Maverick Vinales.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Una caduta al primo giro ha forse condizionato un po’ la giornata del pilota di Tavullia che però si ritiene soddisfatto de lavoro effettuato. “Ho iniziato in malo modo, perché dopo dieci curve sono caduto. Non andavo molto veloce, per fortuna è stata solo una piccolo scivolata a 70 km/h. Non è stato un grosso problema, ma iniziare in questo modo non è stato fantastico… Dopo il problema siamo saltati sull’altra moto e sono abbastanza soddisfatto, perchè la M1 si è dimostrata competitiva. Bisogna migliorare sempre, perchè se resti fermo per mezz’ora ti ritrovi da 3° a 8°. Bisognerà concentrarsi su messa a punto ed elettronica, ma la moto si guida già bene”, ha spiegato Valentino Rossi.

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Il nove campione del mondo nonostante i risultati ottenuti dal suo compagno di squadra non demorde e riesce ad essere ottimista e positivo: “Lorenzo anche oggi è stato il più veloce, ma io e Vinales siamo vicini. Sono contento del terzo posto e del fatto di essere stato più veloce rispetto ad un anno fa quando usavamo le Bridgestone. Con le Michelin le sensazioni sono state positive anche qui. Bisogna comunque imparare a conoscerle. Non ho ancora fatto un vero e proprio long run, ma mi sembra che non cedino di schianto”, ha aggiunto Rossi.

vr46 riders academyInevitabile infine parlare dell’accordo firmato con la Yamaha per una collaborazione con la VR46 Riders Academy e sul suo possibile rinnovo con la casa di Iwata: “il rapporto con la Yamaha è saldo e sono contento di aver stretto un accordo con la Vr46 Academy. L’obiettivo è far crescere i giovani e dargli la possibilità in futuro di coronare il sogno di guidare una M1. Per quel che riguarda il mio futuro la situazione è chiara: se sarò competitivo continuerò e la Yamaha sarà contenta”, ha concluso Valentino.