Venerdi 2 Dicembre

Moto Gp, Jorge Lorenzo terzo in Qatar: lo spagnolo racconta la seconda giornata di test

LaPresse/EFE

Jorge Lorenzo spiega il lavoro svolto in pista a Losail nella seconda giornata di test in Qatar

E’ andata di scena ieri sul circuito di Losail la seconda giornata dell’ultima sessione di test invernali di Moto Gp. I piloti sono tornati nuovamente in sella alle loro moto dopo i test di Sepang e Phillip Island in Qatar, dove il 20 marzo avrà inizio la stagione 2016 di Moto Gp. Se nella giornata il più veloce è stato Jorge Lorenzo, seguito da Maverick Vinales e Valentino Rossi, ieri le cose sono cambiate: il giovane pilota Suzuki è infatti stato il più veloce, mentre il campione del mondo in carica è slittato al terzo posto.

LaPresse/Efe

LaPresse/Efe

Mi sono impegnato per capire il comportamento della moto e ho potuto tenere un ritmo più elevato rispetto a ieri . Oggi è stato un po’ più difficile rispetto al primo giorno di test, la pista sembrava più scivolosa. Abbiamo provato tanto per risolvere i problemi di elettronica e con le gomme; anche se non abbiamo fatto grossi miglioramenti siamo ancora nei primi tre ed è una buona cosa“, ha spiegato Jorge Lorenzo.”Ci siamo dedicati a fare un po’ più di giri rispetto a ieri, giri da fila, importante per capire l’elettronica i nuovi pneumatici. La moto è più fisica, e alla fine ho fatto una mezza simulazione di gara che è stata interessante perchè l’ho fatto con uno pneumatico troppo morbido dietro. Domani avremo più pneumatici duri che sono migliori per provare il feeling con una simulazione vera. Oggi volevamo provare questa gomma morbida per vedere se è una buona soluzione per la gara tra due settimane, ma sembra che l’altra è meglio“, ha concluso il maiorchino.