Domenica 11 Dicembre

Moto Gp, Crutchlow afferma: “questa la realtà che abbiamo in questo momento”

LaPresse/Italo Santolini

Cal Crutchlow tra miglioramenti, previsioni e sensazioni per la nuova stagione di Moto Gp che sta per iniziare

La stagione 2016 di Moto Gp sta per iniziare. I piloti si preparano mentalmente e fisicamente per l’esordio stagionale, previsto per il 20 marzo in Qatar, dopo gli ultimi test invernali, disputati proprio sul circuito di Losail.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Le Yamaha si sono dimostrate subito competitive, hanno dovuto affrontare qualche problema invece le Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez, c’è chi però è fiducioso e crede che la situazione cambierà. Stiamo parlando di Cal Crutchlow, pilota della LCR Honda, secondo il quale “siamo molto lontani dall’elettronica della Ducati al momento, ma non siamo messi  male”. “La moto è molto fisica da guidare, come l’anno scorso. Forse anche peggio rispetto allo scorso anno, quando abbiamo voluto che fosse più facile. Lottiamo ancora molto con la moto. Sappiamo che il Qatar è speciale, e non è la pista prediletta per la Honda negli ultimi anni. Forse in alcuni altri circuiti potrebbe andare un po’ meglio”, ha aggiunto Cal in un’intervista a Crash.net.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il pilota britannico, rifacendosi ai test invernali, in cui il suo ex compagno di squadra Scott Redding, dichiara con fermezza che nonostante i risultati, Marquez è nettamente migliore: “senza nulla togliere a Scott, che sta facendo un lavoro fantastico e sta cavalcando davvero molto bene, ma lui non è meglio di Marc Márquez. Questa deve essere la realtà che abbiamo in questo momento. Sa di poter essere competitivo ora. Marc è un vincente, vuole vincere, e probabilmente si ha la sensazione che sia più vicino a Jorge”, ha concluso Crutchlow.