Sabato 10 Dicembre

Montoya, che stoccata all’Inter: “al Betis mi sento amato”

LaPresse/Spada

Sei mesi da cancellare in nerazzurro, Martin Montoya torna sulla sua esperienza all’Inter: “volevo solo giocare, felice di essermi trasferito al Betis”

Una parentesi tutt’altro che brillante. Voluto con insistenza da Roberto Mancini nel corso dell’ultimo mercato estivo, Martin Montoya – in passato cercato con insistenza anche dalla Juventus – ha salutato i nerazzurri solo sei medi più tardi per trasferirsi al Betis Siviglia. All’Inter solo quatto presenze e tanti rimpianti: “Al Barcellona tutto era differente, è sempre difficile venire via da lì. L’ho fatto per un’altra grande squadra come l’Inter, ma quello che vuole un calciatore da sempre è quello di giocare il più possibile. Per questo, credo non ci sia posto migliore di Siviglia, una bella città ed una grande squadra. Sono felice – racconta lo stesso Montoya a ‘Estadio Deportivo’, come riportato in Italia da TuttoMercatoWeb – della mia decisione. Il futuro? A giugno dovrò tornare al Barcellona, il mio agente parlerà con entrambe le società e vedremo che succederà. Qui sto bene, mi sento amato, credo che continuare qui sarebbe l’opzione migliore per me”.