Mercoledi 7 Dicembre

Mondiali juniores di tiro con l’Arco, ad Ankara va in scena un dominio italiano

La selezione azzurra riesce a portare a casa  3 ori, 1 argento, 1 bronzo e un quarto posto. Domani ultima giornata di gare

Davanti al presidente del CIO Thomas Bach, gli atleti azzurri dominano le finali juniores dei Mondiali di tiro con l’arco tenutesi oggi ad Ankara, in Turchia. La selezione azzurra è riuscita a portare a casa  3 ori, 1 argento, 1 bronzo e un quarto posto, risultando la Nazione più premiata durante la manifestazione. Il trio composto da David Pasqualucci, Dino Bizzotto e Yuri Belli sale sul gradino più alto del podio battendo i padroni di casa della Turchia 6-0. Bis iridato poi per le campionesse uscenti Tatiana Andreoli, Loredana Spera e Tanya Giaccheri che lottano e superano allo spareggio Taipei 5-4 (30-27). Oltre ai due titoli mondiali a squadra, i sorrisi arrivano anche dalle sfide individuali con David Pasqualucci che vince il titolo iridato giovanile battendo in finale il moldavo Dan Olaru. La campionessa uscente Tatiana Andreoli,  invece, deve accontentarsi dell’argento, battuta allo shoot off dalla Szu-Ping Su (Tpe) per 6-5 (30-27). Nel pomeriggio si sono poi svolte le sfide dei senior che vedevano impegnati per il terzo posto i fratelli Mandia delle Fiamme Azzurre. L’ultima medaglia della spedizione arriva da Claudia che si porta a casa il bronzo battendo Veronica Marchenko, mentre chiude quarto il fratello Massimiliano. Domani ultima giornata di gare con l’Italia in corsa per l’oro con le squadre maschili senior e junior e nell’individuale senior con Irene Franchini.