Domenica 4 Dicembre

Maradona, attacco al potere: “De Laurentiis può parlare di film e attrici. Infantino sapeva della corruzione”

Lapresse/PA

A tutto Maradona: il Pibe de Oro attacca pesantemente il presidente del Napoli De Laurentiis. E su Infantino svela: “portava le carte a Blatter e Platini”

LaPresse

LaPresse

A tutto Maradona. L’indimenticato fuoriclasse argentino del Napoli torna ad analizzare le vicende di casa azzurra nel corso di un’intervista rilasciata a ‘Piuenne’: tanti i temi affrontati dal Pibe de Oro che non risparmia un attacco a De Laurentiis in merito alla situazione Higuain: “Sto dalla parte di Higuain, senza alcun dubbio. Il presidente può parlare molto di film, di attori e attrici ma parlare dei giocatori tocca a Sarri. Non si possono pestare i piedi, altrimenti le cose non vanno bene. De Laurentiis può anche dirlo se vuole, ma in privato e non pubblicamente prima di una partita”.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Attacco senza freni, Maradona rincara la dose su De Laurentiis: “Sui giornali leggo che De Laurentiis vuole parlare con me, poi però quando lo incontro è muto. L’ho incontrato varie volte recentemente, ma non mi ha mai chiesto di essere una bandiera del Napoli a livello internazionale. Non si può parlare di allenare la squadra perché c’è Sarri, però già da prima di lui volevo essere il tecnico della squadra. Nel caso, lo farei per vincere tutto chiedendo garanzie di avere una squadra davvero competitiva prima di firmare”. Dopo l’attacco a De Laurentiis, Maradona alza il tiro e punta il dito contro Gianni Infantino nuovo Presidente della FIFA: “Portava sempre le carte a Platini e Blatter però poi non sapeva sulla della corruzione? Allora è scemo? Mi prendo assolutamente la responsabilità di quel che dico”.