Domenica 4 Dicembre

Juventus, parla Evra: “Bayern, la paura è passata. Se ci crediamo, vinciamo noi”

LaPresse/Marco Alpozzi

Patrice Eva, terzino francese della Juventus, lancia la sa squadra in vista della sfida di Champions League contro il Bayern Monaco di mercoledì prossimo in Germania

Lapresse/Fabio Ferrari

Lapresse/Fabio Ferrari

La notte più attesa si avvicina. “Se in campo ci sono calciatori che credono all’1-0 allora vinciamo, ma se chi gioca pensa che finirà 5-0 perdiamo di sicuro. E’ una questione psicologica, perché noi adesso sappiamo che anche il Bayern è vulnerabile. Non è arroganza, rispettiamo gli avversari ma non dimentichiamo che noi l’anno scorso siamo arrivati in finale di Champions e in Europa ogni anno ti devi confermare”. Alchimia semplice, a parlare è il ‘professore’ Patrice Evra. Rispetto sì, ma nessun timore: nel corso di un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport il terzino francese della Juventus presenta la sfida di Champions League contro il Bayern Monaco:Tutti pensano che la Juventus sia spacciata in partenza, ma noi ci crediamo, se non fosse così chiederei al mister di mettermi in panchina mercoledì. Durante la gara di andata mentalmente all’inizio non eravamo sicuri di noi stessi. Non dobbiamo vergognarci di dire che non abbiamo giocato con tanta personalità e carattere. Eravamo un po’ ansiosi, poi quando ci siamo trovati sotto di due gol siamo tornati in campo per pareggiare. Nel calcio però non devi reagire, devi agire. Quello che è successo deve servirci di lezione: al ritorno dobbiamo agire. Quando sei alla Juve capisci subito che devi affrontare tutte le partite come se fossero una finale. Giocare bene, benino o male conta poco, dobbiamo vincere”.