Sabato 3 Dicembre

Inter, l’urlo di dolore di Moratti: “problema psicologico, ambiente depresso”

LaPresse/Spada

L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti bacchetta l’Inter e prova ad analizzare il momento difficile che sta attraversando la formazione di Roberto Mancini

Un urlo di dolore, che dal campo coinvolge tutto l’ambiente nerazzurro. Momento delicato in casa Inter, un crollo verticale davvero inaspettato quello della squadra di Mancini: “bisogna tornare a vincere già da domenica contro il Palermo, solo così si può ripartire”, parola di Massimo Moratti. Intercettato ieri da alcuni giornalisti all’uscita degli uffici della Saras, l’ex presidente dell’Inter ha bacchettato la squadra: “A un certo punto i giocatori hanno abbandonato la partita. Sembra quasi una cosa psicologica, negli ultimi tempi è sempre così. Mi sembra che non ci sia reazione. E mi pare una cosa strana, visto che Mancini ha le qualità e i numeri per gestire queste situazioni. Mi sembra – le parole di Moratti riportate da goal.com – che in questo momento ci sia un po’ di depressione generale spero che sia una situazione risolvibile al più presto e sono convinto che potremo riprenderci. Non voglio dare troppe responsabilità a Mancini, però ora tocca a lui. Però deve essere un po’ più sereno pure lui. Non credo che la squadra non sia con Mancini, non ho avvertito questa sensazione. Dobbiamo superare questo momento. E la società deve rimanere a fianco dell’allenatore”.