Giovedi 8 Dicembre

F1, Robert Kubica ha nostalgia della pista: “soffro”

LaPresse/Photo4

L’ex pilota di F1 Robert Kubica ammette di soffrire nel guardare la F1 dopo quanto accadutogli nel 2011

La stagione 2016 di F1 è ormai entrata nel vivo: si sono svolte nella notte italiana  le prime due sessioni di prove libere dell’anno, a Melbourne. Il più veloce è stato il campione del mondo in carica Lewis Hamilton, ma tutti i piloti sono carichi e pronti a far meglio nelle prove e nelle qualifiche di domani. Tutto il mondo torna quindi a vivere le emozioni uniche di questo appassionante sport. C’è chi però non riesce proprio a guardare le gare di F1, perchè gli portano tristezza e sofferenza.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Stiamo parlando dell’ex pilota Robert Kubica, costretto al ritiro dopo un brutto incidente durante una gara di rally. “Guardare oggi la Formula uno mi fa un po’ soffrire perche’ quanto mi è successo con l’incidente mi ha impedito di continuare a fare quello che avevo fatto di buono in quella categoria fra il 2008-2010 con due stagioni molto valide ed il mio nome stabile. Mi piacerebbe tornare a gareggiare in Formula uno. Per un pilota rappresenta il massimo della categoria possibile, anche se e’ calato da quando vi correvo io sia a livello di performance che di velocita’, e come sensazioni che da’ al pilota“, ha dichiarato l’ex pilota polacco in un’intervista a “Radio sportiva”.

DPPI/lapresse

DPPI/lapresse

La Formula uno oggi è diventata una categoria di attesa, bisogna stare attenti a non spingere troppo ed occorre pensare ad aspetti che vanno al di là della guida mentre un pilota vero vorrebbe attaccare e godersela la macchina, arrivare al limite di guida. Tutto cio’ in Formula uno ultimamente viene messo in secondo piano“, ha concluso Kubica.