Domenica 4 Dicembre

F1 – rebus qualifiche, Wolff: “il nuovo format non completamente da buttare”

LaPresse/Photo4

Per Toto Wolff le nuove qualifiche non vanno completamente abolite, ma migliorate

E’ andato di scena lo scorso fine settimana il primo Gran Premio della stagione 2016 di F1. Tanto lo spettacolo nella gara di domenica, con le Ferrari “pericolose” e le Mercedes più “intelligenti”. C’è stato però qualcosa che piloti, team e anche spettatori non hanno particolarmente apprezzato: le nuove qualifiche. I team principal si sono riuniti per decidere sul futuro di questo nuovo format, ma sembra che la maggioranza voglia metterle da parte per il momento. Proprio così, accantonarle, non eliminarle del tutto.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il team principal della Mercede ha infatti spiegato, in un’intervista a Motorsport.com, che l’idea va solo migliorata: “penso che tutti i team abbiano avuto un’opinione sostanzialmente uguale riguardo le Qualifiche e penso che la F.1 Commission ascolterà il parere delle squadre, soprattutto se dovesse essere unanime“, ha dichiarato Wolff. “Sono sicuro che c’è il modo di ottimizzare le Qualifiche a eliminazione, ma abbiamo bisogno di tempo per studiare bene il suo svolgimento, al fine di prendere le giuste decisioni riguardo il format più corretto“, ha aggiunto il team principal delle “Frecce Argento”. “Penso che il format della Q3 si possa ottimizzare, ma essendo uno sport globale non possiamo cambiare le regole ogni settimana. Non è la strada giusta da seguire. Quindi cercheremo di prendere una decisione a riguardo e provare nuove soluzioni nei prossimi mesi che possano funzionare davvero“, ha concluso Wolff.