Martedi 6 Dicembre

F1, Paul Hembery rivela: “gli pneumatici avranno un ruolo chiave in gara”

LaPresse/Photo4

Il direttore Motorsport Pirelli svela i segreti del circuito di Sakhir, sottolineando come la scelta degli pneumatici sarà il fattore decisivo per vincere la corsa

La gara in Bahrain prende il via al tramonto e termina sotto la luce dei riflettori. I team hanno già sperimentato i nuovi regolamenti sui pneumatici, quindi avranno più idee su come sfruttarli al meglio. Le tre mescole nominate (media, soft e supersoft) sono le stesse già usate in Australia. L’orario di inizio alle 18:00 significa che le temperature della pista scenderanno in modo drastico col procedere della gara.

Paul-Hembery L’asfalto con base granitica è ruvido e abrasivo, il che aumenta il degrado delle gomme. La sabbia trasportata dal vento sulla superficie dal deserto circostante influisce sul grip. Ci sono diverse curve lente, dove è cruciale una buona trazione, per cui le gomme posteriori sono particolarmente stressate. Allo stesso tempo, ci sono quattro veloci rettilinei, quindi è richiesto un assetto versatile di compromesso. Le safety car influiscono di rado sulla strategia: ce ne sono state solo due nei 12 anni di storia della gara. “I nuovi regolamenti pneumatici 2016 si sono dimostrati un grande successo – commenta Paul Hembery – offrendo a tutti i team in Australia molte opportunità di strategia e tanti spunti diversi. Quello del Bahrain è un circuito molto differente, con il comportamento dei pneumatici influenzato dal notevole calo delle temperature nel corso della gara. Avremo sfide e parametri differenti, e sarà interessante vedere chi ha imparato di più in Australia per sfruttare al meglio un’altra situazione. I team hanno scelto quantità diverse di treni di pneumatici per mescola, fattore che avrà un ruolo chiave nell’esito della gara“.