Domenica 11 Dicembre

F1, la furia di Maurizio Arrivabene: “non mi piace perdere!”

LaPresse/Photo4

Maurizio Arrivabene non nasconde la sua rabbia e il suo dispiacere per non essere riusciti a mantenere il primo posto al Gran Premio d’Australia

E’ andato di scena domenica il primo Gran Premio della stagione 2016 di F1. Un inizio scoppiettante: la partenza perfetta delle Ferrari ha regalato emozioni bellissime a tutti i fan della Rossa che però si sono dovuti accontentare del terzo posto di Sebastian Vettel. I due piloti Ferrari erano al comando della gara, l’incidente di Fernando Alonso e la bandiera rossa hanno poi cambiato la situazione: le Mercedes hanno adottato la strategia migliore e sono finite sui due gradini più alti del podio.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Non è quindi pazzo di gioia Maurizio Arrivabene: “in alcune fasi possiamo guidare velocemente come la Mercedes, ma non siamo ancora abbastanza veloci. Soprattutto in qualifica bisogna migliorare. Se il vostro pilota conduce 38 giri su 57 e non vince, allora non sei felice. I nostri piloti hanno fatto una partenza spettacolare, ma se alla fine sono davanti le Mercedes significa che c’è bisogno di lavorare”, ha dichiarato il team principal Ferrari. “Se la squadra non vince, poi il boss non è felice. Ma questo è normale. Non so quanti presidenti sarebbero felici dopo una sconfitta. Anche io sono arrabbiato, non mi piace perdere”, ha concluso Arrivabene.