Domenica 4 Dicembre

F1, la Force India sogna in grande: “l’obiettivo è diventare la terza forza del Mondiale”

LaPresse/Reuters

Il vice team principal della scuderia indiana Bob Fernley esalta le caratteristiche della Force India, sottolineando come abbia le carte in regola per lottare per il 3° posto

Se la lotta per il titolo mondiale sembra una corsa a due tra Mercedes e Ferrari con la prima favorita, per quanto riguarda il terzo posto la lotta sembra apertissima e alquanto serrata. In Australia, ad aver impressionato è stata la Red Bull di Ricciardo, capace di piazzarsi in quarta posizione mettendo in fila concorrenti agguerriti come le due Toro Rosso e le due Williams.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Tanti avversari per pochi posti al sole, una caccia a cui sembra volersi aggiungere anche la Force India che, secondo il proprio vice team principal Bob Fernley, sembra avere le carte in regola per lottare ad armi pari con tutti. “Non credo che il nostro team sia molto distante dalla Williams. La Toro Rosso ha svolto un ottimo lavoro e la Red Bull ha realizzato un’ottima vettura. Non c’è molta differenza tra queste scuderie ed il layout dei vari tracciati influenzerà le singole prestazioni. La Red Bull ha mostrato un’ottima gestione degli pneumatici a Melbourne, grazie anche ad una configurazione del tracciato che non enfatizza la differenza di prestazioni tra power unit. Credo che saranno questi i team che si troveranno a lottare per essere la terza forza del campionato. I valori in campo saranno influenzati dai vari circuiti che meglio si adatteranno alle singole monoposto e riuscirà ad imporsi chi sarà maggiormente costante nei risultati“.