Domenica 4 Dicembre

F1, Jean Todt esalta Vettel: “ha il talento di Schumacher”

LaPresse

In questo inizio di Mondiale 2016, Jean Todt rivolge un pensiero a Michael Schumacher ed esalta le caratteristiche di Vettel e Arrivabene

Finalmente la Formula 1 torna a fare sul serio, il Gp di Melbourne comincia a regalare le prime emozioni di questo entusiasmante Mondiale targato 2016. Jean Todt si gusta lo spettacolo dalla sua comoda poltrona di presidente della Fia, lanciando un pensiero a chi, in questo momento, lotta per tornare alla vita di tutti i giorni, cioè Michael Schumacher.

LaPresse

LaPresse

Penso ogni giorno a lui, Michael è un personaggio fantastico, ha una famiglia fantastica e sta battagliando come ha sempre fatto“. Gli anni alla Ferrari hanno cementato un rapporto rimasto sempre solido negli anni: “ma all’inizio non e’ stato facile – commenta ai microfoni di ‘Dribbling’ su Rai2 – Hanno pensato: ‘ecco un francese che rimarrà uno-due anni, prenderà i soldi e andrà via senza aver fatto niente‘”. Niente di tutto questo, invece, successi e trofei hanno caratterizzato gli anni in rosso di Jean Todt che, adesso, esalta le gesta di Arrivabene: “sta facendo un buonissimo lavoro. Somiglianze tra me e lui? Se ci mettiamo accanto non ne vedo ma mi posso sbagliare.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Vettel è molto bravo, altrimenti non avrebbe vinto 4 Mondiali. E’ uno molto professionale, molto rigoroso, penso che se ha una macchina che gli consente di vincere può farlo, lo ha già dimostrato. In cosa mi ricorda Schumacher? Nel colore nel passaporto e nel talento come pilota“. Infine Todt chiude con una battuta sul campione del mondo Lewis Hamilton: “ognuno ha un suo stile, ogni personaggio, ogni campione ha il suo modo di essere ma quando è alla guida è molto bravo“.