Martedi 6 Dicembre

F1, Ecclestone nauseato dal nuovo format di qualifiche: “una vera m***a”

LaPresse/Photo4

Il boss del circus ha criticato in maniera pesante il nuovo format di qualifiche al debutto oggi in Australia

Dopo aver auspicato a lungo un cambiamento del format di qualifiche ed essersi battuto, Bernie Ecclestone sembra essere tornato sui suoi passi dopo il brutto spettacolo visto oggi a Melbourne. Una situazione paradossale e al limite della decenza quella vista oggi in Australia dove gli ultimi cinque minuti di qualifiche, che di solito dovrebbero essere i più avvincenti ed entusiasmanti, hanno regalato solo noia e sbadigli con solo la vettura di Hamilton in pista.

LaPresse

LaPresse

E’ stata una m***a!” commenta Ecclestone ai microfoni di Autosport. “Devo dire che non ne ero entusiasta sin dal primo giorno, ma è questo quello che abbiamo fino a quando non cambieremo. L’unica cosa che questo format può dare è che i piloti più veloci possono uscire di pista o fare qualche sciocchezza e quindi rimescolare le carte in griglia, che è quello che volevamo. Ma è successo che le Mercedes sono ancora molto, molto forti”. Una cosa è certa, non si tornerà al vecchio format: “se dovesse succedere posso già dirvi quello che succederà: prima fila Mercedes, facile. Quello che non voglio vedere è una situazione in cui tutti possiamo prevedere quale sarà la griglia di partenza e come finirà la gara perché a oggi potremmo vendere tutto quello che abbiamo e puntare i nostri soldi sulla vittoria di Hamilton, tanto è scontata. Ma non è questo quello che vuole il pubblico”.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

L’idea di qualifiche di Ecclestone è chiara: “voglio prendere in considerazione i risultati dell’ultima gara e dare una penalità, che siano secondi o decimi, a chi l’ha vinta, facendola scontare nelle qualifiche. In questo modo chi fa il tempo della pole si ritrova sesto o settimo in griglia, si rimescolano le carte e almeno per metà Gp si può assistere a una bella gara anche se poi il poleman avrebbe ancora una buona chance di vittoria”.