Domenica 4 Dicembre

F1: dopo Halo Hamilton boccia anche il nuovo format di qualifiche

LaPresse/PA

Lewis Hamilton carico per l’inizio della stagione 2016 di F1, ma il pilota britannico non ama particolarmente il nuovo format di qualifiche

Si sta svolgendo oggi a Barcellona l’ultima giornata di test di F1 in vista dell’esordio stagionale previsto per il 20 marzo in Australia. I piloti testano le loro monoposto per arrivare al primo Gran Premio della stagione pronti e competitivi. Tra i protagonisti, insieme ai piloti Ferrari, ovviamente Lewis Hamilton, soddisfatto del lavoro compiuto in questi quattro giorni di test e pronto per il primo Gran Premio dell’anno.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Mi sento in forma, mi sento pronto, voglio soltanto gareggiare ora, non vedo l’ora di arrivare in Australia. La cosa importante è la preparazione mentale nelle prossime due settimane ma sono in forma, il che è positivo, mi sento in salute, sono carico, sono pronto a partire. Grazie al cielo i test sono finiti, basta giri su giri da ripetere continuamente e ora è il momento di arrivare in gara“, ha affermato il campione del mondo in carica ai microfoni di Sky Sport. “Sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto, molto contento dei miglioramenti che abbiamo compiuto, onestamente sono davvero molto colpito da questo team per come continua a progredire a mantenere l’energia a migliorare. Questi ragazzi hanno lavorato davvero molto sodo in garage e in fabbrica. E’ molto semplice magari quando vinci tanti titoli rilassarti e dire ‘eh sono campione del mondo’, ma loro invece sanno che visto che gli altri stanno spingendo devono lavorare ancora più sodo, quindi sono contento per questo“, ha aggiunto Hamilton.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Inevitabile parlare del nuovo format di qualifiche, che quasi sicuramente sarà adottato già dal Gran Premio d’Australia: “è difficile dirlo, non credo ci fosse la necessità di cambiamento e se proprio si deve cambiare deve essere qualcosa di più entusiasmante, io non sono certo che questa sia la direzione presa, ma non bisogna stroncare qualcosa prima di provarlo, quindi aspettiamo di arrivare a Melbourne e di provarlo, magari saremo sorpresi, magari sarà davvero emozionante, vedremo“, ha concluso il pilota Mercedes.