Venerdi 9 Dicembre

F1, Charlie Whiting spegne le critiche: “il divieto di comunicazioni radio? Nessun pericolo per i piloti”

LaPresse/Photo4

Il direttore corse della Fia risponde alle critiche mosse nei confronti del divieto di comunicazioni radio, esprimendo la sua opinione sulla sicurezza dei piloti

Le limitazioni introdotte questa stagione riguardanti il taglio delle comunicazioni radio tra box e pilota non metteranno a repentaglio la sicurezza dei protagonisti in pista.

Charlie Whiting A sottolinearlo è il direttore corse della Fia, Charlie Whiting che, durante un’intervista rilasciata ad Autosport, risponde alle critiche mosse nei confronti di questa nuova regolamentazione. “Le criticità possono essere segnalate sul display davanti ai piloti, bisogna fare in modo che vengano mostrate le cose giuste. E’ una questione di organizzazione tra squadra e pilota senza che vengano dettate le impostazioni da applicare. Si abitueranno. Penso che abbiamo trovato l’equilibrio giusto – continua Whiting – ci sono stati un po’ di problemi quando la corsa è stata interrotta, abbiamo rivisto qualche comunicazione insieme alle squadre che sono state autorizzate a parlare di più con i piloti, ma tutto è stato fatto in accordo con noi, dunque è andata bene”