Mercoledi 7 Dicembre

F1, Arrivabene mette chiarezza sul motore: “alla faccia dei gufi!”

LaPresse/Photo4

Maurizio Arrivabene smentisce le ultime voci: nessun problema al motore!

Si stanno tenendo a Barcellona gli ultimi giorni di test prima dell’esordio stagionale di F1: i piloti provano le ultime cose in vista del primo Gran Premio dell’anno, previsto per il 20 marzo in Australia. Nelle ultime ore diverse le voci riguardanti l’affidabilità della Ferrari e la power unit della “Rossa”.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Intervistato dai microfoni di Sky Sport, Maurizio Arrivabene ha messo chiarezza e smentito queste voci: “l’unico allarme rosso di cui posso parlare è quello che suona quando entrano le macchine nella pitlane“, ha esordito il team principal Ferrari. “Mi vedi agitato? Noi abbiamo sempre detto che non vogliamo essere arroganti, io ho sempre detto che bisogna essere umili e con i piedi per terra e la testa bassa. non sono assolutamente preoccupato, la macchina è nuova. E’ normale che ci siano delle cose da mettere a punto, ma vi confermo che il motore è ok, quindi alla faccia dei gufi il motore è ok“, ha continuato Arrivabene.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il team principal della “Rossa” ha poi commentato il lavoro effettuato nella mattina: “stamattina dovevamo girare come dei criceti, cosa che abbiamo fatto, utilizzando sempre le medium. Sebastian ha detto di essere soddisfatto della macchina quindi continuiamo il nostro lavoro. Abbiamo girato molto e oggi vogliamo continuare a girare. I tempi nella giornata di oggi non sono il nostro obiettivo, poco interessano, vedremo poi nei prossimi giorni, bisogna considerare che i test sono un pochino una partita a scacchi, dove ognuno fa le sue mosse e nessuno si scopre. Penso che la Mercedes è la prima della classe, sono quelli da battere e noi siamo qua per dargli fastidio e poi vedremo in Australia“, ha spiegato Arrivabene.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Infine un piccolo commento sulle dichiarazioni del Presidente Marchionne, che ha finora fissato grandi obiettivi: “il compito dei presidenti è fissare gli obiettivi, il compito nostro è quello di raggiungerli, si fa tutto quanto possibile per realizzarli. Le pressioni ci stanno, fan bene anche alla squadra. In Australia ci giocheremo le nostre carte, usciremo tutti allo scoperto e lì’ si vedrà. L’importante è tornare a casa da Melbourne contenti“, ha concluso Arrivabene.