Sabato 3 Dicembre

F1, ancora un dietrofront: le nuove qualifiche debuttano a Melbourne

LaPresse/Photo4

Il nuovo sistema di qualifiche, inizialmente previsto per il Gran Premio di Spagna, potrebbe essere varato già a Melbourne

Non si placano le polemiche intorno al nuovo sistema di qualifiche che dovrebbe entrare in vigore in questa stagione di Formula 1. Dopo le parole di Bernie Ecclestone che rinviavano il nuovo format al Gp di Spagna, oggi sembra che le carte in tavola siano nuovamente cambiate, visto che si parla di un introduzione delle nuove qualifiche già dalla gara di Melbourne.

LaPresse

LaPresse

Le novità, tuttavia, dovrebbero riguardare solo la Q1 e la Q2, lasciando inalterata la terza fase in attesa della decisione definitiva della FIA. Il primo incontro andato in scena tra Charlie Whiting e Bernie Ecclestone aveva sollevato i problemi relativi al sistema di cronometraggio, poi superati con una soluzione di comodo che prevede l’utilizzo del nuovo format solo per le prime due manche di qualifiche dove ci saranno 7 minuti di tempo, passati i quali, a scadenze regolari di 90 secondi, uscirà dalla lotta per la pole position il pilota che occupa l’ultimo posto in classifica dei tempi. La decisione definitiva su questo format sarà espressa venerdì 4 marzo 2016 dal World Motor Sport Council.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Chi non è convinto del nuovo sistema è Fernando Alonso che ha analizzato così le nuove modifiche: “il nuovo sistema è più complicato del precedente e stiamo parlando di uno sport che è già in calo di interesse da parte del pubblico. Penso che faremo solo venire un gran mal di testa ai nostri tifosi”. Manca poco all’epilogo finale, la Formula 1 si appresta a cambiare nuovamente volto.