Venerdi 9 Dicembre

Emissioni nocive: i sindaci europei vogliono limiti più severi per i diesel

I sindaci delle grandi città europee chiedono all’unione Europea dei limiti più restrittivi per le emissioni nocive dei diesel

Le città europee, specie quelle più grandi e congestionate, soffrono sempre più il problema dell’inquinamento atmosferico causato dalle emissioni nocive delle automobili ed è per questo motivo che ben 20 sindaci di altrettanti città del Vecchio continente hanno chiesto all’Unione Europea di fare qualcosa per limitare il livello di emissione dei propulsori diesel, a causa della loro elevata incidenza negativa  sulla salute dei cittadini.volkswagen dieselgate

In prima fila per la lotta contro le emissioni dei motori a gasolio troviamo i sindaci di Parigi, Atene, Milano, Barcellona e Amsterdam che sottolineano di come sia sbagliato imporre alle città dei limiti di inquinamento. La denuncia dei sindaci è stata resa pubblica sul quotidiano francese Le Monde e firmato anche dai sindaci di Bruxelles, Bucarest, Budapest, Copenaghen, La Valletta, Lisbona, Madrid, Nicosia, Oslo, Riga, Rotterdam, Sofia, Stoccolma, Varsavia e Vienna.  A questa lettere-denuncia non si sono però unite città importanti e certamente molto inquinate come Berlino, Londra e Roma.

Tra i problemi evidenziati dai sindaci troviamo il permesso fino al 2019,  relativo alle emissioni allo scarico di ossidi di azoto (NOx) fino al 110% superiori al limite. Secondo i primi cittadini delle città sopra elencate, la mancanza di limiti più severi porterà ad un aumento dei morti causati proprio dalla presenza delle polveri sottili nelle aeree delle grandi città. Si tratta di un problema davvero molto grave, considerando che ad oggi sono già ben 430.000 le persone che muoiono ogni anno a causa dell’inquinamento.