Martedi 6 Dicembre

Debiti con l’ex agente, Eboué rischia un anno di squalifica

LaPresse/Daniele Badolato

Emmanuel Eboué, ex calciatore di Arsenal e Galatasaray, oggi al Sunderland è stato condannato per non aver pagato un debito con l’ex agente

Da poco messo sotto contratto dal Sunderland, Emmanuel Eboué rischia di rimanere fermo un anno. Questa l’entita’ della squalifica che pende sul difensore ivoriano dopo che la commissione d’appello della Fifa ha confermato la sentenza di primo grado che lo condanna a pagare quanto dovuto al suo ex agente Sebastien Boisseau. Eboue era stato condannato a saldare il debito col suo vecchio agente nel luglio 2013, poi nel settembre 2014 era stato multato per 30 mila franchi svizzeri con la Fifa che gli aveva concesso altri 120 giorni per risolvere la faccenda. Ma l’ivoriano ha ignorato le sentenze, da qui la squalifica di un anno che pero’ potra’ essere cancellata in qualsiasi momento, non appena paghera’ quanto dovuto. Il Sunderland, intanto, non ha preso bene la notizia della squalifica di Eboue che era stato ingaggiato fino al termine della stagione appena il 9 marzo scorso. Il club, in una nota, fa sapere che non era a conoscenza della disputa economica fra il calciatore e il suo vecchio agente e ha fatto sapere al giocatore di voler risolvere il contratto. Eboue, all’Arsenal dal 2005 al 2011 prima di passare al Galatasaray dove pero’ non gli era stato rinnovato il contratto, scaduto lo scorso giugno, era riuscito a convincere i Black Cats a metterselo sotto contratto dopo un periodo di prova di alcune settimane.