Sabato 10 Dicembre

Clamoroso: Montalbano all’Inter!

LaPresse/Stefano Colarieti

La nuova idea che potrebbe salvare l’Inter. È fiction!

Montalbano sono”. Così si è presentato ieri alla Pinetina il nuovo allenatore dell’Inter. Il cranio rasato, il fisico robusto e compatto, le gambe arcuate di chi ha giocato troppe partite su spelacchiati campi di periferia; una giacca elegante che mette in risvolto le possenti spalle, un paio di occhiali a goccia da “cattivo”, la barba rasata ma già ricresciuta, quel tanto che basta a fare di lui un uomo tutto d’un pezzo.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Eccolo qui, il nuovo coach interista: Montalbano. O meglio, come dice lui: Montalbano sono!  La dirigenza nerazzurra ci ha messo un po’, ma alla fine ha deciso che dovesse essere proprio lui il nuovo allenatore dei nerazzurri. Del resto, quello che sta succedendo all’Inter è un vero e proprio “giallo”. Una squadra prima in classifica a Dicembre che collassa improvvisamente, continuando a perdere partite e punti senza un apparente motivo. Un gruppo affiatato e coeso che tutto d’un tratto si trasforma in una accolita di disperati che assomiglia sempre di più all’Armata Brancaleone. Per capire cosa sta succedendo ad Appiano Gentile ci voleva un commissario, uno di quelli bravi: il migliore. I dirigenti nerazzurri hanno optato per Montalbano anche perché lo spogliatoio interista ha bisogno di una guida, di un capo, di un uomo di carattere. Di un capitano coraggioso.

LaPresse - Spada

LaPresse – Spada

Di uno che va avanti a testa alta, non di uno che si rifugia nel mal di gola. E così, eccolo: Montalbano, il fiero condottiero. Sempre in prima linea, duro ma onesto, leale, astuto, capace di fare gruppo anche con una Fiat Tipo. Montalbano, uno che ti guarda sempre negli occhi, e non usa mezzi sorrisi ironici per non-dire cose inutili. Montalbano sembra avere tutte le caratteristiche giuste per guidare l’Inter verso quella flebile luce in fondo al pericoloso tunnel nel quale si è cacciata. Da oggi in poi il commissario Montalbano parlerà coi testimoni, indagherà alla ricerca della verità fra i giocatori, parlerà con i tifosi, troverà il colpevole di questa crisi nerazzurra, risolverà l’enigma, e con decisione e forza riporterà la compagine nerazzurra ai primi posti della classifica di serie A. Il progetto di cui abbiamo appena parlato è il soggetto di una prossima serie televisiva, che andrà in onda in tutto il Far East il prossimo anno, nasce da un’idea di Erick Thohir, e si chiamerà Casa Inter. Auguriamo a tutti una futura buona visione.