Sabato 3 Dicembre

Caso Pantani, l’avvocato De Rensis: “riscriviamo il Giro del ’99”

L’avvocato della famiglia di Marco Pantani, Antonio De Rensi, chiede la riassegnazione del Giro d’Italia 1999

Continuano le indagini sul caso Pantani. Dopo gli ultimi risvolti che trovano sempre più conferme in un coinvolgimento della Camorra nell’esclusione del Pirata dal Giro d’Italia 1999 a causa di un valore di ematocrito alterato. Adesso, i suoi fan e la sua famiglia, chiedono che quel Giro, vinto da Ivan Gotti, venga assegnato a Pantani. “Quel Giro meritava un’altra fine, meritava la fine vera: la vittoria di Pantani“, queste le parole dell’avvocato De Rensis in occasione della presentazione del libro “Pantani è tornato” di Davide De Zan. “La corsa ‘lecita’ è finita il 5 giugno. Mi aspetto che da domani la Federazione chieda di vedere le carte. A quel punto non saremo i soli a chiedere che venga riscritto quel Giro. Lasciare in pace Marco? Certo, ma avendogli dato giustizia e libertà. Dobbiamo ridargli ciò che gli è stato strappato“, ha aggiunto il legale della famiglia di Pantani. “Il codice di giustizia della Federazione ciclistica non prevede la prescrizione, come non è prevista dalla normativa antidoping. Ma prevedono una revisione in casi di anomalie e di illeciti. Come in questa situazione“, ha continuato De Rensis. “Mi piacerebbe che gli organismi Federali chiedano di vedere le carte. Spero che anche il presidente del Coni Malagò mi chieda di avere spiegazioni su tutta questa vicenda“, ha concluso l’avvocato della famiglia del Pirata.