Martedi 6 Dicembre

Caso Bonucci-Rizzoli, parla l’arbitro: “nessuna testata, ma potevo gestire meglio la situazione”

Continua la polemica per la direzione arbitrale de derby tra Torino e Juventus. Ma Rizzoli ammette: “Bonucci? Nessuna testata. Però…”

Un’immagine che ha fatto il giro del mondo e non si tratta di certo di una cartolina da esibire con orgoglio. Non sembra volersi placare il polverone alzatosi durante la sfida tra Torino e Juventus, un derby che verrà ricordato a lungo soprattutto per via della discutibile direzione di gara molto contestata dai giocatori, dai dirigenti (il Presidente Urbano Cairo in primis) e dai tifosi granata. Dalla mancata espulsione di Alex Sandro al gol di Maxi Lopez ingiustamente annullato per fuorigioco, passando per il testa a testa tra il difensore bianconero Bonucci e l’arbitro Rizzoli. “Bonucci non ha dato nessuna testata, sia chiaro. Se ci facciamo condizionare da una fotografia… Guardando il video si capisce che non c’è stata alcuna testata”, le parole dell’arbitro Rizzoli rilasciate a ‘Mediaset Premium’ e riportate da Goal.com. “Protestava con l’addizionale Irrati, io l’ho portato via ed ammonito perchè continuava a protestare: è una cosa normalissima. Non sono una persona che non pensa di commettere errori – prosegue Rizzoli – o di non sbagliare mai. Penso di aver fatto tutto quello che potevo fare. Consapevole che in un paio di situazioni potevo gestire le cose diversamente”. Una ‘difesa’ quella di Rizzoli che fa acqua da tutte le parti: davanti a certe immagini sarebbe stato di gran lunga preferibile il silenzio.