Sabato 3 Dicembre

Cartoline dalla A – Cuore Carpi, l’Hellas ferma la Fiorentina: Roma inarrestabile

Foto LaPresse - Valerio Andreani

Nel pomeriggio di serie A, il Carpi vince lo scontro salvezza, il Genoa strappa 3 punti in rimonta, il Verona pareggia nel finale contro una Fiorentina svogliata. La Roma mette l’ottava vittoria di fila

Solo 4 le partite del pomeriggio della 29esima di Serie A, ma tutti match importanti e divertenti. Scontro di fuoco in zona retrocessione fra Carpi e Frosinone, con gli emiliani che cercano punti per agguantare proprio il Frosinone che dal canto suo cerca il sorpasso sul Palermo impegnato nel posticipo contro il Napoli. La Fiorentina vuole rispondere alla vittoria di ieri dell’Inter, nello scontro con il Verona fanalino di coda. Genoa e Torino cercano punti per la fatidica quota 40 che vuol dire salvezza matematica. La Roma in trasferta ad Udine vuole continuare la sua striscia vincente, l’Udinese cerca invece punti salvezza sperando nei passi falsi di Frosinone e Palermo.

Carpi - Frosinone

LaPresse/Alessandro Fiocchi

Scontro salvezza che sa di spareggio al Braglia di Modena, stadio che ospita le partite casalinghe del Carpi. La sbloca il Carpi al 26′ imbucata di Lollo per Bianco che in spaccata fa 1-0. Al 71′ la pareggia il Frosinone: Dionisi di rabbia mette in rete un pallone sporco sbucato in area piccola da una punizione. Rigore a 2 minuti dal termine per il Carpi: De Guzman dal dischetto segna il suo primo, pesantissimo, gol in stagione. 3 punti d’oro che riaprono la lotta salvezza per il Carpi.

Foto LaPresse - Jennifer Lorenzini

Foto LaPresse – Jennifer Lorenzini

Al Franchi, Paulo Sousa attua il turn over, lasciando in panchina Rodriguez, Ilicic e Kalinic. A sbloccarla al 39′ è proprio il sostituto di Kalinic, Mauro Zarate: cross di Tello dalla destra e piatto destro di Zarate deviato che supera Gollini. All’86’ clamoroso pareggio del Verona: Eros Pisano schiaccia in rete un cross da calcio d’angolo e fa 1-1.

LaPresse - Valerio Andreani

LaPresse – Valerio Andreani

Il Genoa in casa cerca punti imporanti per staccare le inseguitrici, visto gli impegni proibitivi di Palermo, Udinese e lo scontro diretto di Modena. A partire fortissimo è però il Toro: 8′ minuto triangolo Belotti-Immobile, con il Gallo che serve l’ex Borussia Dortmund con uno splendido no-look e Immobile scarica di piatto sotto la traversa e fa 0-1. Doppietta per Ciro Immobile al 15′: proprio l’ex Genoa servito da Acquah in posizione di fuorigioco non sanzionata, conclude a incrociare sotto la traversa sul secondo palo, conclusione fantastica. Si riapre il match al 19′: rigore per il Genoa, fallo di Molinaro che stende Ansaldi. Trasforma Cerci dal dischetto, 1-2. Al 44′ altro rigore per il Genoa: Acquah stende Izzo in mischia su corner. Di nuovo Cerci contro Padelli e a spuntarla è ancora Cerci, 2-2. Sorpasso Genoa al 65′: punizione di Suso che pesca Rigoni che di testa la mette dentro, da 0-2 a 3-2.

LaPresse - Valter Parisotto

LaPresse – Valter Parisotto

Nella splendida cornice della Dacia Arena, contestazione di tifosi dell’Udinese, visto il trend negativo della squadre nelle ultime partite. Contestazione che non aiuta: 14′ imbucata morbidissima di Salah che pesca Dzeko freddo a superare Karnezis e a sbloccare il risultato. Raddoppia la Roma nel secondo tempo: assist di Pjanic, gran controllo al volo di Florenzi che scarta un difensore e appoggia in rete. Prova a riaprirla l’Udinese: cross di Matos, stoppa palla Zapata appoggio a Fernandes che la mette in rete. Ma non basta finisce 1-2. Giocatori dell’Udinese che nel finale vanno a scusarsi sotto il settore dei tifosi di casa infuriati, che quasi tentano l’invasione.

Di seguito il riepilogo dei risultati:

Carpi – Frosinone 2-1

Fiorentina – Verona 1-1

Genoa – Torino 3-2

Udinese – Roma 1-2