Giovedi 8 Dicembre

Bertolacci, mea culpa Milan: “a volte ci dimentichiamo che maglia indossiamo”

LaPresse/Spada

Le parole dei senatori rossoneri hanno alzato un nuovo polverone in casa Milan e Andrea Bertolacci confessa: “a volte ci dimentichiamo la maglia che indossiamo”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Un momento tornato ad essere nuovamente delicato dopo una striscia di risultati utili che aveva illuso un po’ tutti. La sconfitta con il Sassuolo e il pareggio con il Chievo hanno riportato il Milan sulla terra e nuovo polverone intorno alla formazione rossonera. Ad analizzare il momento della formazione di Mihajlovic è il centrocampista Andrea Bertolacci ai microfoni di Sky Sport 24: “Sono due partite dove non stiamo raccogliendo quello che volevamo. Forse è un po’ il nostro atteggiamento, dobbiamo riflettere, ma vogliamo ripartire. Abbiamo fatto un girone di ritorno importantissimo ma il campionato non finisce qui; ci sono ancora 27 punti a disposizione, dobbiamo pensare a noi stessi e affrontare le gare come prima delle ultime due partite. Le parole di Abbiati ed Abate sono parole costruttive, i giovani e chi è da poco al Milan deve prendere esempio. A volte ci dimentichiamo che maglia indossiamo. Venivamo da nove risultati utili consecutivi, dobbiamo ripartire da lì”. Per conquistare l’Europa, anche quella meno nobile, al Milan serve un’inversione di tendenza. Prima che sia davvero troppo tardi…