Sabato 3 Dicembre

Bacca risponde a Parolo, poi ci pensano i pali a fermare il Milan: a San Siro finisce 1-1

LaPresse/ Marco Rosi

La Lazio scappa avanti con Parolo ma Bacca pareggia subito i conti. Bonaventura poi colpisce due pali e grazia i biancocelesti

Occasione sprecata per il Milan che, nel posticipo della 30esima giornata di serie A, incappa nell’ennesimo passo falso casalingo, pareggiando 1-1 contro la Lazio.

LaPresse/ Marco Rosi

LaPresse/ Marco Rosi

L’appuntamento con la vittoria manca ormai dal 27 febbraio, gli uomini di Sinisa Mihajlovic continuano a rimanere a distanza siderale dai posti che profumano d’Europa, non sfruttando i pareggi di Inter e Fiorentina. Pronti, via e iniziano subito le emozioni a San Siro con la Lazio che sblocca il risultato dopo nove minuti grazie a Parolo che di testa trasforma in oro un angolo di Biglia. Il Milan non si scompone e dopo soli sei giri di lancette rimette le cose a posto con Bacca che buca Marchetti dopo una sponda di Luiz Adriano. Dopo i fuochi d’artificio del primo quarto d’ora, con il passare dei minuti il ritmo cala ma sono i rossoneri che danno la sensazione di poter trovare il vantaggio.

Lapresse/Spada

Lapresse/Spada

A otto dall’intervallo, Bonaventura va vicino al 2-1 con una punizione che si stampa sulla traversa, facendo correre un brivido al portiere biancoceleste. Nella ripresa la Lazio prova a reagire ma guadagna più cartellini gialli che metri, a finire sul taccuino di Tagliavento sono Biglia e Lulic. Nell’ultimo quarto d’ora torna lo spettacolo. Prima Donnarumma risponde da fenomeno ad una conclusione di Felipe Anderson, poi è Marchetti a respingere sul palo un tiro ravvicinato di Bonaventura. A sette minuti dalla fine Lulic si guadagna il secondo giallo lasciando la Lazio in dieci, così Mihajlovic ne approfitta per inserire Menez al posto di Honda. Nel finale il Milan non riesce a sfruttare la superiorità numerica e si accontenta di un pari che allunga la striscia di risultati negativi che sale così a tre, dopo la sconfitta con il Sassuolo e il pari di Verona con il Chievo.