Lunedi 5 Dicembre

Atletica, Giomi non ha dubbi: “Alex Schwazer pronto per una nuova sfida”

LaPresse/Vincenzo Livieri

Alfio Giomi certo che Schwazer è pronto per tornare a gareggiare. Il presidente della FIDAL vorrebbe vederlo alle Olimpiadi di Rio 2016

Ha avuto luogo ieri mattina a Roma, presso la sede federale, un incontro tra i vertici FIDAL e Alex Schwazer, l’atleta altoatesino la cui squalifica per doping scadrà il 29 aprile prossimo.

giomi-malagòSchwazer già nei due mesi precedenti la fine della sanzione può tornare a frequentare tutti i luoghi ufficiali, quindi nell’incontro di ieri si è definito il suo percorso di ritorno all’attività agonistica, inclusi i test di valutazione ai quali verrà sottoposto nel corso delle prossime settimane. “Alex Schwazer ha pagato e ora è pronto per affrontare questa nuova sfida. Può essere un’arma in più per le Olimpiadi di Rio“, ha dichiarato il presidente della Fidal.

LaPresse

LaPresse

La posizione della Fidal è quella di sempre“, ha aggiunto Giomi. “Schwazer ha fatto un percorso ha pagato quelle che erano le sue responsabilità e oggi affronta un nuovo percorso con la speranza che lo porti a essere competitivo al meglio. Aspettiamo e vedremo“, ha spiegato il numero 1 dell’atletica italiana. “Lui può essere certamente un’arma in più per Rio ma dovrà dimostrare che in questo periodo ha lavorato e che è pronto. Si confronterà con gli altri atleti, non ha avuto e non avrà sconti come nessuno. Sarà poi il suo percorso e le gare a farci vedere, a lui e a noi, che è pronto“, ha precisato Giomi. “L’atletica è uno sport individuale poi c’è la squadra e deve esserci rispetto l’uno per l’altro“, ha infine concluso il presidente della Fidal riferendosi alle difficoltà che potrebbe dover affrontare Schwazer con gli altri atleti.