Sabato 3 Dicembre

Atletica – elusione controlli, Giomi soddisfatto: “parlano i fatti”

Alfio Giomi, presidente della Federazione italiana di atletica leggera, soddisfatto della sentenza di assoluzione del TNA per gli 8 atleti deferiti per eluso controllo

E’ stata emessa ieri la sentenza del TNA per gli 8 atleti deferiti per eluso controllo: il Tribunale ha deciso di assolvere gli atleti. Felici e sereni Pertile e compagni, ma anche Alfio Giomi. Il presidente della Fidal si dice infatti soddisfatto. “Oggi parlano i fatti. Ognuno ha svolto il suo lavoro e oggi siamo felici che sia stato confermato quanto noi in qualche maniera avevamo da subito affermato. Il doping non era un problema dell’atletica italiana, poi potevano esserci negligenze ma accostare l’atletica italiana al doping non era corretto“, ha dichiarato all’Ansa. “Ho sempre detto che l’atletica italiana – spiega Giomi – non ha mai avuto a che fare con il doping ma ho anche espresso piena fiducia per il lavoro della Procura e del Tribunale. Ora vogliamo solo andare avanti e pensare alle gare e a Rio 2016, per noi la vicenda è chiusa, non vogliamo fare recriminazioni di nessun tipo. Guardiamo avanti con la consapevolezza che c’è tanto lavoro da fare“, ha continuato Giomi.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Fabrizio Donato mi ha chiamato quando è arrivata la sentenza perché voleva condividerla  è una vicenda che ho sofferto molto, poi quando si soffre molto si gioisce anche molto. Tamberi ieri (campione del mondo indoor nel salto in alto, ndr), oggi gli otto atleti prosciolti, due fatti che riportano quella serenità nell’atletica che avevamo rischiato di perdere. Sono contento per gli atleti che sono stati assolti”, ha concluso il presidente Fidal.