Domenica 11 Dicembre

Arbitri, svolta in arrivo: “sì alle interviste post gara”

LaPresse - Iannone

Il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi apre finalmente alla possibilità di intervistare gli arbitri subito dopo la fine della gara

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Un processo di rinnovamento lentissimo, ma che sembra comunque continuare. Dopo aver finalmente introdotto la Goal Line Technology, il calcio italiano si prepara ad una ‘rivoluzione’ invocata ormai da anni e che adesso verrà finalmente introdotta seppur in via sperimentale. Di cosa parliamo? Delle interviste ai direttor di gara subito dopo il fischio finale delle gare. Un comportamento assolutamente normale e già in vigore da tempo in tantissimi altri campionati, ma che nella nostra Serie A rappresenta un vero e proprio tabù. Forse ancora per poco… “Non ci siamo lontani. Manca un passaggio, dobbiamo – ha spiegato il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi nel corso di un intervento radiofonico alle frequenze RadioRai durante la trasmissione Gr Parlamento – continuare a smorzare ogni polemica inutile: la prima cosa da rimuovere è che possano parlare prima che si sia espresso il giudice sportivo, senza interferire sulle sue decisioni. Dalla prossima stagione si può cominciare di sicuro, in via sperimentale, in alcune partite”.