Sabato 3 Dicembre

Ancora scontri negli stadi: cancellata la Coppa di Grecia per violenze fra tifosi e polizia [VIDEO]

Gli scontri tra tifosi e polizia, durante la partita fra Paok e Olympiakos, hanno portato all’annullamento della coppa di Grecia

Altro brutto episodio, nel mondo del calcio, anche questa volta i tifosi protagonisti. Se tifosi li si può definire. Ancora una volta, lo stadio diventa teatro di violenza, di scontri, diventa un posto in cui non puoi portare tuo figlio a passare una giornata felice, senza mettere in conto che dei delinquenti possano da un momento all’altro scatenare l’inferno. È quanto successo in Grecia: semifinale di Coppa di Grecia, gli scontri tra polizia e tifosi hanno portato alla sospensione della partita e dell’intero torneo. Il ministero dello sport greco, ha annunciato l’annullamento della Coppa di Grecia a quattro partite dalla fine della competizione. È stato spiegato che la decisione è stata presa in seguito alle violenze che hanno portato ieri sera all’interruzione dell’andata della prima semifinale tra Paok Salonicco e Olympiacos. La situazione è degenerata quando, dopo un rigore negato al Paok, i tifosi hanno sfogato la loro rabbia, rendendosi protagonisti di un’invasione di campo e del lancio di razzi sul terreno di gioco, prima di essere raggiunti dalla polizia in assetto anti sommossa, dar vita a una colluttazione ed essere dispersi. Le altre squadre giunte al penultimo atto erano l’Atromitos e l’AEK. La finale era in programma per il 23 aprile.