Sabato 3 Dicembre

Vela: la gioia di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, bronzo ai Mondiali di Clearwater

Laurence Maurel/saltycolours.com

Felici e soddisfatti del traguardo raggiunto ieri ai Mondiali delle classi olimpiche di Clearwater Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri

Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, esponenti della Nazionale di vela e tesserati per le Fiamme Azzurre, hanno conquistato ieri la medaglia di bronzo al Campionato del Mondo del catamarano Nacra 17, a Clearwater, in Florida, dove erano presenti anche il DT della Nazionale Michele Marchesini e il Tecnico Gabriele Bruni. Un successo che fa sorridere l’Italia della vela e regala immense soddisfazioni soprattutto ai due atleti.

Laurence Maurel/saltycolours.com

Laurence Maurel/saltycolours.com

Questa medaglia di bronzo è un risultato che ha dato sia a Silvia che a me, oltre che al Tecnico Gabriele Bruni e al nostro DT Michele Marchesini, una carica incredibile. Raramente, anzi, mai nella mia vita ho provato tanta emozione e ho sentito tanta adrenalina nel mio corpo per un successo personale. La cosa che mi sta piacendo di più è condividere questo risultato, perché sento che è un successo di tanti e ancora di più sento che qui, a Clearwater, con Silvia potevamo contare sul miglior staff possibile.

Bruni e Bissaro-SicouriAbbiamo il miglior allenatore cui poter ambire, la miglior direzione tecnica, siamo seguiti in tutto e per tutto, anche nella logistica ora che è arrivato il team manager Guglielmo Vatteroni con cui stiamo gestendo la spedizione del materiale per Rio. Insomma, va tutto bene e quindi vorrei che questo risultato lo sentissero tanto, come lo stiamo vivendo noi, anche tutte le persone che in Federazione hanno contribuito al nostro percorso“, ha dichiarato il timoniere Vittorio Bissaro.

Pedro Martinez/Sailing Energy/World Sailing

Pedro Martinez/Sailing Energy/World Sailing

È stata una settimana tecnicamente difficile, in cui abbiamo trovato condizioni molto diverse, sia di vento che di onda, con giorni di mare grosso e vento forte, e con la costante del freddo, una temperatura davvero difficile da sopportare, che poi è stata la vera difficoltà del campionato. Partivamo senza riuscire a scaldare il corpo, avevo le mani congelate, quando eravamo prossimi alla prima boa di bolina, guardavo la drizza e mi chiedevo come avrei fatto a tirare su lo spi più rapidamente dei nostri avversarti… Abbiamo tenuto duro, tirando fuori la grinta che avevamo in corpo, e siamo molto contenti del risultato, perché nonostante tante piccole difficoltà che abbiamo affrontato durante il campionato – alcune dipendenti da noi, tipo la squalifica, altre no, vedi la tartaruga che aveva deciso di mettersi sul nostro cammino danneggiandoci uno scafo – ecco, nonostante tutto siamo riusciti ad essere costanti e il risultato è arrivato“, ha aggiunto poi il prodiere Silvia Sicouri.