Mercoledi 7 Dicembre

Vela: il vento leggero rende difficili le regate dei Mondiali del doppio olimpico 470 di San Isidro

Matias Capizzano/470Class

Vento troppo leggero a San Isidro: difficile portare a compimento le regate dei Mondiali del doppio olimpico 470

Un’altra giornata di vento leggerissimo e molto instabile ieri a San Isidro, in Argentina, dove gli 81 equipaggi (42 maschili e 39 femminili) impegnati nel Campionato del Mondo del doppio olimpico 470 hanno penato non poco per riuscire a portare a casa una regata. Alle due del pomeriggio, infatti, la brezza a San Isidro non superava i 2 nodi e soltanto verso le 17:45 il Comitato di Regata, approfittando di un vento che nel frattempo era aumentato fino a raggiungere i 10 nodi d’intensità (Est la direzione), è riuscito a dare il via a una prova sia per la flotta maschile che per quella femminile, regata vinta dagli australiani Belcher-Ryan e dalle olandesi Zeegers Kyranakou-Van Veen.
Nelle classifiche generali, dopo un totale di tre prove, tra le ragazze la leadership è proprio per l’equipaggio “orange”, con Elena Berta e Sveva Carraro 19me (10-25-23) e Roberta Caputo-Alice Sinno 20me (19-35-14), mentre tra gli uomini, mantengono il comando i neozelandesi Snow Hansen-Willcox, con Gabrio Zandonà e Andrea Trani quinti (10-3-7) e i giovani Giacomo Ferrari-Giulio Calabrò 21mi (UFD-20-9). Per oggi il programma della terza giornata del Mondiale 470 prevede la disputa di tre prove per entrambe le flotte, con segnale di avviso alle ore 12 (le 16 in Italia).