Sabato 10 Dicembre

Valentino Rossi cuore di papà Graziano: “è pronto per un figlio e vorrei che si riavvicinasse a me”

Papà Graziano, in occasione dei 37 anni di Valentino Rossi, parla a 360° del figlio: sorrisi, gioie, lacrime e trionfi

Domani Valentino Rossi compie 37 anni, la maggior parte di essi vissuti in sella ad una moto con l’obiettivo di compiere imprese su imprese. Proprio in vista del suo compleanno, papà Graziano ripercorre questi 37 lunghi anni che hanno permesso al figlio di diventare il campione che è oggi.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Un amore particolare quello tra padre e figlio, un legame profondo a volte caratterizzato da qualche incomprensione: “quando Valentino era piccolino non sono stato un padre coinvolto al punto giusto. Facevo un lavoro che mi prendeva, oltre al tempo, tanto interesse, cuore, testa, animo. Vale è un figlio che mi ha permesso di fare il presuntuoso con gli amici e con chiunque, perché ha sempre fatto cose speciali. Quando era piccolino ero sempre io a fargli domande, e non il contrario, ma dietro non c’è nessuna spiegazione psicologica. Semplicemente, lui è sempre stato molto sveglio, io proprio no. Dopo le corse in moto e i colpi in testa non sono mai stato tanto furbo”. Oggi Valentino è un uomo, papà Graziano se n’è accorto già da un pò: “ha raggiunto un’età che dal punto vista sportivo ti dà curiosità e aspettative per il futuro. Puoi pensare a una famiglia, a un figlio e pure al 10° titolo. Vale sarebbe pronto per fare il padre. Era pronto due anni fa, ma anche sei… Basta pochissimo, ma non ne abbiamo mai parlato. Io nonno? Credo di no. Se non sono stato capace come babbo, dove vuoi che vada come nonno?”. Infine rivela: “un desiderio? Vorrei che si avvicinasse di più al suo babbo. Pensavo fosse questione di tempo, ma ancora non è ancora successo”.