Venerdi 2 Dicembre

Tennis – scandalo scommesse: si continua a far luce sul numero di match truccati

LaPresse/Reuters

Terminata la conferenza stampa in merito allo scandalo scommesse, tra il parlamento, Nigel Willerton, capo della Tennis Integrity Unit e Chris Kermode, presidente ATP

Il mondo del tennis è in subbuglio a causa dello scandalo scommesse che sta destabilizzando un ambiente mai venuto a contatto con queste situazioni scabrose. A tal proposito si è tenuta un’importante conferenza stampa, a cui hanno partecipato Nigel Willerton (capo della TIU Tennis Integrity Unit, organo che si occupa di vigilare su possibili corruzioni nel mondo del tennis) e Chris Kermode, presidente ATP per far luce sui numerosi match truccati anche ad alti livelli.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il tutto era iniziato in seguito alle dichiarazioni trasmesse dalla BBC, e pubblicate su Buzzfeed il 18 gennaio: l’ATP e la TIU non sono state in grado di controllare possibili combine, in merito a match truccati nella seconda metà del 2000, permettendo il gioco d’azzardo incontrollato. Hanno fatto scalpore le dichiarazioni di Djokovic che ha rivelato che nel 2007: “mi offrirono 200mila dollari per perdere al primo turno a San Pietroburgo. Mi contattarono attraverso il mio staff. Naturalmente rifiutai. All’epoca c’erano voci di scommesse illegali ma negli ultimi 6-7 anni non ne ho più sentito parlare”. Willerton ha confermato l’incremento del fenomeno: “la TIU ha ricevuto 246 allarmi di match sospetti nel 2015. Negli ultimi tre anni, 5 match Slam sono sospetti, di cui tre lo scorso anno. Nessuno a Wimbledon“. Lo stesso Willerton afferma che di queste 246 partite, il 25% era a livello ATP, il 25 a livello WTA, Grand Slam e ITF il 10% ciascuno. Parere discordante da quello di Kermode, che invece riporta il 10% negli Slam, il 20% nell’ATP, WTA, ITF.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Nel 2014 i match segnalati erano stati 91, 155 in meno rispetto al 2015. Sono sei invece i giocatori che sono stati sanzionati nella scorsa stagione, uno invece quest’anno. Willerton ha poi spiegato che i giocatori giocano un ruolo importante nell’individuazione di partite truccate, episodi di corruzione e persone che hanno effettuato possibili combine. Lo stesso Willerton ha richiesto un aumento del budget a disposizione, nonostante gli attuali 2 milioni di dollari a disposizione dalla TIU. Verrà implementato anche lo staff. Per quanto riguarda l’ATP, l’obiettivo è invece quello di siglare accordi tra tornei e marchi di scommesse.