Lunedi 5 Dicembre

Seat Leon Cupra 290 ST e Volkswagen Golf R Variant, omaggio alle famiglie sportive [FOTO]

Il debutto sul mercato della Seat Leon Cupra 290 ST ci offre lo spunto per un confronto con un’altra familiare sportiva, ovvero la Volkswagen Golf R Variant

Debutta sul mercato italiano la nuova Seat Leon Cupra 290 ST, versione station wagon della vettura compatta della Casa di Martorell, potenziata per l’occasione con ulteriori 10 CV che hanno permesso al 2.0 litri TSI di raggiungere quota 290 CV. Il lancio commerciale di questo “pepato” modello ci ha dato lo spunto per un confronto con una delle sue dirette concorrenti, peraltro appartenente allo stesso Gruppo automobilistico: stiamo parlando dell’altrettanto veloce e sportiva Volskwagen Golf R Variant.

Seat Leon Cupra 290 STseat-leon-st-cupra-290_9

Osservando la Seat Leon Cupra 290 ST dall’esterno si può apprezzare un look decisamente sportivo, ma non esasperato, capace di offrire il giusto equilibrio di stile senza cadere nel poco elegante “effetto tuning”. La vettura sfoggia paraurti specifici, splitter anteriore, spoiler posteriore, scarico sportivo centrale e cerchi in lega CUPRA Titanium Machined da 19 pollici abbinati ad un assetto ribassato di 25 mm. Tra le caratteristiche dell’auto troviamo un vano bagagli che passa da 487 a 1.535 litri.seat-leon-st-cupra-290_7

Come anticipato in precedenza, sotto il cofano della Cupra batte il noto quattro cilindri 2.0 litri TSI capace di sviluppare 290 CV e 350 nm di coppia massima. Secondo i dati dichiarati, la vettura passa da 0 a 100 km/h in appena 5,7 secondi e raggiunge i 250 km/h  una velocità massima, limitata elettronicamente. La Seat Leon Cupra 290 ST viene offerta in Italia ad un prezzo di partenza di 35.000 euro.

Volkswagen Golf R Variant

La Volskwagen Golf R Variant si presenta come la variante di punta della ricca gamma della media tedesca. Nonostante sia una station wagon dalle forme compatte, proprio come la cugina Leon, la Golf R Variant sfoggia numerosi dettagli estetici dal carattere “racing” come ad esempio i paraurti sportivi dotati di generose prese d’aria, cerchi in lega da 19 pollici, minigonne laterali e l’estrattore d’aria che ingloba il sistema di scarico dotato di quattro vie. Tra le qualità della vettura troviamo ovviamente l’enorme capacità di carico del bagagliaio che passa da un minimo 605 litri, fino ad arrivare a 1.620 litri.Volkswagen-Golf_R_Variant_2015_1280x960_wallpaper_02

L’asso nella manica della Golf R Variant è ovviamente il 2.0 litri TSI che nasconde sotto il cofano: nonostante l’unità sia la medesima della Leon Cupra, questa versione sviluppa , 300 CV e 380 Nm di coppia, scaricati sulla trazione integrale 4Matic, tramite l’utilizzo del cambio doppia frizione DSG. Il Costruttore dichiara uno scatto da 0 a 100 km/h effettuato in soli 5,1 secondi e una velocità massima pari a 250 km/h, sempre limitata elettronicamente.

Quale scegliere

Nonostante le due vetture abbiano molto in comune – a partire dal pianale e fino ad arrivare ai numerosi componenti meccanici, compreso il propulsore – Volkswagen-Golf_R_Variant_2015_1280x960_wallpaper_1cpropongono caratteristiche decisamente differenti. Partendo dal p motore e dalle prestazioni, la Seat risulta meno potente della Volkswagen di 10 CV, mentre la coppia raggiunge i 350 Nm contro i 358 Nm della Golf. Questo si traduce in tempi di accelerazione più rapidi di ben 0,6 secondi a favore della Golf R. Quest’ultima guadagna un altro punto a favore grazie alla capacità del bagagliaio che nella sua configurazione più estesa raggiunge quota 1.620 litri, contro i 1.535 litri della Leon. La Cupra però si rifà decisamente sul prezzo: la station spagnola viene infatti offerta a partire da 35.000 euro, mentre la Golf R Variant può essere acquistata in Italia solo su ordinazione, ad un prezzo non specificato, ma che risulta certamente superiore considerando che la Golf R 5 porte viene proposta a partire da 43.000 euro.