Martedi 6 Dicembre

Sci, Nadia Fanchini non sta nella pelle: “mi sono un pò vergognata a battere Lindsey Vonn

Grande soddisfazione anche per Daniela Merighetti, terza nella discesa di La Thuile: “volevo questo risultato, ho lottato come una leonessa”

La discesa di La Thuile di tinge d’azzurro grazie alla vittoria di Nadia Fanchini e al terzo posto di Daniela Merighetti, che consegnano all’Italia il miglior piazzamento nella storia della Coppa del mondo di specialità.

Nadia FanchiniNon ho parole, è stato troppo bello. Venerdì mi sembrava di avere raggiunto il massimo, oggi sapevo che potevo fare una buona gara e pensavo a entrare nelle cinque-sei, invece ho fatto una cosa straordinaria, non pensavo di andare così bene” commenta Nadia Fanchini subito dopo la gara. “Le avversarie avevano una grande voglia di rivalsa e avevano potuto studiare le giuste linee, invece siamo andate meglio noi italiane. Ho dato il cuore, in partenza avevo un po’ paura per il vento, ma alla fine tutto è filato liscio. Battere una supercampionessa come Lindsey Vonn mi ha dato una grande soddisfazione, avevo quasi vergogna ad essermi piazzata davanti a lei che è la più forte di tutti i tempi, domenica c’è un supergigante dove la festa può continuare. Voglio fare i complimenti a Daniela Merighetti, è stata capace di vivere un’altra grande giornata dopo i tanti guai fisici che ha vissuto in questo ultimo periodo“.

merighetti Giornata da ricordare anche per Daniela Merighetti che non sta nella pelle per questo risultato inatteso: “ci tenevo a fare bene almeno in una gara prima di ritirarmi a fine stagione, anche a Garmisch due settimane fa stavo facendo molto bene, poi un errore mi è costato una posizione molto a ridosso del podio. Però sono una leonessa, non ho mai mollato anche se i tanti infortuni mi avrebbero potuto abbattere. Oggi ho pensato solamente ad attaccare senza mai mollare, pazienza se avessi sbagliato… invece è andata bene, è il modo migliore per rifarmi delle mie sofferenze passate“.