Sabato 3 Dicembre

Scherma: primo sorriso per Garozzo nella CdM di spada, Vancouver si colora d’azzurro

Lo spadista classe ’89 ha centrato la prima vittoria in CdM superando in semifinale il sudcoreano Sangyoung Park e in finale il tedesco Boehm

Primo sorriso nella Coppa del Mondo di spada per Enrico Garozzo che, sulle pedane di Vancouver, mette in bacheca il primo successo in carriera. Una prestazione fantastica per lo spadista italiano che sale per l’ottava volta sul podio, questa volta però sul gradino più alto.
LaPresse/Marco Alpozzi

LaPresse/Marco Alpozzi

A cadere sotto i colpi di Enrico Garozzo sono il sudcoreano Sangyoung Park in semifinale e il tedesco Boehm in finale, stesi con il punteggio di 15-9 il primo e 15-13 il secondo. “È stata una giornata fantastica” è il commento su Facebook dello spadista classe ’89, allenato dal maestro Dario Chiadò il quale, a sua volta, esalta le doti del proprio allievo: “Enrico è riuscito a sciogliere la tensione che lo teneva contratto nei primi assalti, realizzando poi un crescendo conclusosi con il successo in semifinale contro il sudcoreano Park. In finale è poi stato abile a gestire l’ansia e la voglia di vincere in un assalto complicato sotto l’aspetto emozionale“. Giornata nera per Paolo Pizzo che non è riuscito a staccare il pass per i quarti di finale dopo un girone eliminatorio perfetto chiuso senza sconfitte. Niente da fare nemmeno per Andrea Sanarelli e Andrea Vallosio, eliminati al primo incontro da avversari alquanto quotati come il campione del mondo in carica Geza Imre.