Domenica 4 Dicembre

Sampdoria, Montella ha voglia di riscatto: “ripartiamo dal secondo tempo di Bologna”

LaPresse/Valerio Andreani

L’allenatore della Sampdoria analizza la sfida contro il Torino dalla quale dovrà ripartire la rinascita blucerchiata

L’amarezza derivante dalla sconfitta di Bologna è ancora palpabile, il rigore di Destro ha vanificato l’imperiosa rimonta compiuta grazie ai gol di Muriel e Correa. La Sampdoria si prepara alla sfida contro il Torino per ripartire e mettere alle spalle le difficoltà dell’ultimo periodo.

 LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Ripartire dal secondo tempo di Bologna? L’intenzione e la volontà è quella” commenta Vincenzo Montella in conferenza stampa. “La squadra a momenti nella partita dimostra di poter fare un buon calcio, nelle ultime partite ci sono state diverse facce della stessa squadra. Dobbiamo averne una sola e deve essere quella del secondo tempo di domenica. Il Torino? È una squadra a livello della Sampdoria, di diverso c’è che i giocatori conoscono bene il credo del loro allenatore. A volte le partite si possono vincere con la volontà e le altre caratteristiche, non solo con l’armonia di gioco. Per quanto riguarda il mercato abbiamo cambiato tanto, come per la maggior parte delle squadre sicuramente manca qualcosa.

LaPresse

LaPresse

Siamo in rodaggio, lo siamo stati fino ad ora e adesso mi piacerebbe vedere le prossime partite come un nuovo inizio. Squadra più adatta a me? É l’allenatore quello che si deve adattare ai calciatori, sarebbe un grandissimo atto di presunzione pensare il contrario“. Montella analizza le caratteristiche dei nuovi arrivati: “Quagliarella ancora lo devo vedere, lo conosco come calciatore, mi è sempre piaciuto, ha caratteristiche da seconda punta ma ha fiuto del gol e lo vedremo giocatore centrale, difficilmente lo vedremo al posto di Eder. Cassano alle spalle di Quagliarella o Muriel? Lo può fare, ma la squadra al momento non ha ancora equilibrio ed è fondamentale. Dodò e Sala? Sono andati bene, tanti calciatori di reparto si sono conosciuti solo il giorno prima ed è difficile trovare subito un’intesa, mi auguro che cresca velocemente”.