Martedi 6 Dicembre

Rugby, Sei Nazioni: rimangono pochi posti per Italia-Inghilterra

Il Sei Nazioni sta per sbarcare in Italia: domenica all’Olimpico di Roma Italia-Inghilterra, si va verso il sold out

La Nazionale italiana di rugby torna in campo domenica 14 febbraio alle 15 allo stadio Olimpico di Roma dopo l’amara sconfitta contro la Francia di sabato scorso.

innoParigi2016Il conto alla rovescia verso il ritorno all’Olimpico del più grande Torneo di rugby al mondo entra nella sua fase conclusiva con l’ingresso nella settimana che porta alla sfida di domenica pomeriggio all’Olimpico di Roma tra l’Italrugby e l’Inghilterra, seconda giornata dell’RBS 6 Nazioni 2016.

Un grande spettacolo sportivo, un contorno all’evento sempre più ricco, una serie di iniziative collaterali in grado di rendere ancor più appetibile l’appuntamento con il 6 Nazioni a Roma: fattori che, nell’ultimo periodo, hanno prodotto una sensibile accelerata del ticketing tanto per il match di domenica che per la gara di sabato 27 febbraio, quando all’Olimpico arriverà la Scozia.

BY2Z8580A sei giorni dal debutto interno degli Azzurri nel Torneo sono solo tremila i biglietti ancora disponibili attraverso il circuito TicketOne (online su www.ticketone.it, nei punti vendita presenti in tutta Italia o tramite Call Center 892.101) per Italia v Inghilterra, mentre sono già cinquantamila i tagliandi staccati per Italia v Scozia.

E’ una grande soddisfazione pensare ad un doppio sold-out, che rappresenta una conferma dell’elevato standard organizzativo che la struttura federale, in partnership con Coni Servizi, ha costruito in questi ultimi quattro anni nella splendida cornice dello Stadio Olimpico e del Parco del Foro Italico” ha dichiarato il Direttore Eventi di FIR, Pierluigi Bernabò.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il 6 Nazioni è una opportunità per assistere ad un grande spettacolo sportivo in campo e una occasione per vivere prima e dopo la partita  l’atmosfera del TERZO TEMPO PERONI VILLAGE, che si arricchirà di nuovi coinvolgenti contenuti per il nostro pubblico.Da questa edizione abbiamo lanciato il QUARTO TEMPO, rugby e cultura, e l’accordo con MIBACT è una concreta testimonianza della nostra volontà di offrire agli appassionati italiani e stranieri la possibilità di conoscere e ammirare le bellezze della nostra città .Il privilegio di partecipare al più importante Torneo di rugby al mondo ci offre una irripetibile occasione per promuovere il nostro sport e le eccellenze del nostro Paese ed è nostra intenzione valorizzarle al meglio”.