Domenica 11 Dicembre

Rugby-Sei Nazioni: Parisse si affida al meteo: “se piovesse potrebbero cambiare molte cose”

LaPresse/ALFREDO FALCONE

Domani la sfida contro l’Inghilterra nella seconda giornata del Sei Nazioni, Sergio Parisse si affida a tutto pur di conquistare una vittoria

Dopo la grandissima prestazione offerta contro la Francia, la Nazionale italiana di Rugby si prepara alla seconda sfida di questo entusiasmante Sei Nazioni. Ospite dell’Italia di Brunel sarà l‘Inghilterra di Eddie Jones che si troverà davanti una squadra affamata spinta da quasi 80.000 mila spettatori.
LaPresse/PA

LaPresse/PA

Al nostro popolo garantisco che domani usciranno dallo stadio orgogliosi di noi” commenta il capitano azzurro Sergio Parisse. “Daremo tutto ed è bellissimo vedere così tanto seguito per il nostro sport, anche se non vinciamo tanto. Negli ultimi anni spesso l’Italia non è riuscita a ripetersi dopo una grande partita, offrendo controprestazioni preoccupanti. Contro una grandissima Inghilterra non sarà facile per niente fare bene quanto fatto in Francia. Per noi sarà dunque fondamentale rimanere concentrati sulla partita. Certo, se piovesse potrebbero cambiare molte cose. Non credo che sarà un match tutto esclusivamente fisico. I complimenti di Eddie Jones? Fanno sempre piacere – sottolinea Parisse – ma francamente non mi cambia molto nell’approccio alla partita.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Sono sempre molto esigente con me stesso e so quel che posso dare per migliorarmi. Il confronto con Billy Vunipola? Nel Sei Nazioni ci sono sempre grandi sfide con grandi giocatori. Sarà una vera guerra nei punti di incontro, una partita molto combattuta. E Vunipola è un avversario con cui è un piacere sfidarsi sul campo”.