Sabato 3 Dicembre

Rugby-Sei Nazioni, l’Inghilterra avvisa l’Italia: “veniamo a Roma per sculacciarvi”

LaPresse/PA

Mentre la Nazionale azzurra fa fronte all’emergenza infortuni, dall’Inghilterra il ct Jones attacca: “andiamo in Italia per vincere”

Dopo l’ottima prestazione fornita contro la Francia all’esordio del Sei Nazioni, l’Italia si prepara alla sfida di sabato, quando affronterà l’Inghilterra allo Stadio Olimpico di Roma.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il ct Brunel dovrà fare i conti con gli infortuni di David Odiete e George Biagi che difficilmente potranno essere in campo contro la nazionale britannica. Il primo, infatti, lamenta una distorsione alla caviglia destra, il secondo è alle prese con una contrattura al retto femorale: le situazioni di entrambi verranno valutate nei prossimi giorni, ma sono basse le possibilità di recuperarli. L’obiettivo è quello di ripetere la prestazione offerta contro i transalpini come sottolinea Giampiero De Carli, coach degli avanti azzurri: “si parte dalla considerazione che con la Francia non abbiamo vinto. E che se non vinci nemmeno queste… E che non eravamo dei brocchi venerdì e non siamo dei campioni oggi.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

L’Inghilterra? Quando gioca non ti meraviglia, ti lascia sempre la stessa sensazione. Può sbagliare, può non piacere, ma strategicamente è molto forte e non sbaglia mai l’atteggiamento fisico. Il loro gioco è molto programmato, sanno fare tutto”. Sul fronte Inghilterra, invece, la concentrazione è massima, la gara con gli azzurri è da vincere e il ct Jones lo sottolinea in maniera colorita: “abbiamo il destino nelle nostre mani, ho già detto ai ragazzi che dobbiamo andare a Roma con l’intenzione di sculacciarli. Non dico che sarà facile, perché l’Italia è una squadra dura e ha quasi vinto con la Francia a Parigi, ma il nostro scopo è vincere”. Jones rivela poi la sua ammirazione nei confronti di Parisse: “se giocasse nella mia squadra, gli lascerei fare quello che vuole. E’ un grandissimo e se giocasse negli All Blacks sarebbe considerato uno dei migliori giocatori mai visti. E’ straordinario in ogni cosa che fa”.