Venerdi 9 Dicembre

Rugby Sei Nazioni, Ghiraldini pronto per Italia-Scozia: “dobbiamo fare di tutto per vincere”

LaPresse/PA

Il numero due azzurro, Leonardo Ghiraldini, pronto a rientrare sabato a Roma contro la Scozia 

Con l’infortunio muscolare subito lo scorso settembre a Leeds nel match Mondiale contro il Canada finalmente alle spalle, dopo una ricaduta che lo ha tenuto a lungo lontano dai campi da gioco anche con i suoi Leicester Tigers, Leonardo Ghiraldini è pronto a riprendersi la maglia numero due dell’Italia sabato all’Olimpico di Roma contro la Scozia, nella terza giornata dell’RBS 6 Nazioni 2016 (ore 15.25, diretta DMAX e Nove dalle 14.45).

Roma, raduno della Nazionale italiana maggiore, profili individuali dei giocatori.Rientrato nel gruppo azzurro dopo le prime due giornate del Torneo, il tallonatore veterano della Nazionale, 80 caps all’attivo in quasi dieci anni di carriera internazionale ed undici volte capitano dell’Italrugby, si aspetta ottanta minuti di battaglia contro gli highlanders sabato pomeriggio: “La Scozia è una grande squadra, lo ha dimostrato ai Mondiali e lo ha confermato, nonostante le sconfitte, in queste prime due giornate di 6 Nazioni. E’ stata a contatto nel punteggio con l’Inghilterra e contro il Galles ha giocato una partita di grande intensità sul piano fisico” ha detto Ghiraldini nella conferenza stampa quotidiana di oggi al “Giulio Onesti” di Roma, sede del raduno della Nazionale.

Parliamo di un avversario preparato, molto performante sui punti d’incontro e solido in mischia. In seconda linea i fratelli Grey sono un riferimento mondiale, due atleti di valore assoluto. Giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico, e da parte di tutti c’è il desiderio di dare una bella immagine della nostra Nazionale e soprattutto di ottenere tutti insieme qualcosa di importante” ha detto Ghiraldini.

Non dobbiamo pensare a vincere, ma a fare tutto quanto è necessario per riuscirci, a curare ogni situazione di gioco: avere palloni di qualità, mantenere il possesso nel loro campo, uscire in modo preciso dal nostro. Saranno queste – ha aggiunto il tallonatore padovano – le fasi cruciali della nostra partita. E’ ovvio, vincere è il nostro obiettivo. Per farlo dobbiamo costruire la nostra performance al meglio, tutti insieme”.